Comunicazione politica... e dintorni

Loading...

mercoledì 28 novembre 2007

Chiunque taccia, è indegno di governare! Convertendo Dinouart

Il mio viaggio settimanale mi ha portato a scoprire una vera "perla" dell'attuale comunicazione politica messa in atto dall'Assessore Silvana Grasso, del Comune di Catania.
Visti i tempi cattivi in cui versano i politici e la politica, vorrei proporvi uno dei video - il primo da sinistra che compare nella barra dei video sopra il post o il 1 di quest'indirizzo http://it.youtube.com/results?search_query=silvana+grasso - in cui l'Assessore da sfoggio di tutta la sua verve e di tutta la sua sicilianità. Come? L'uso del linguaggio, da parte dell'Assessore è, a dir poco, stupefacente: semplice, calcato al massimo con l'accento siciliano e con forti coloriture linguistiche. Forse l'Assessore, una donna dai capelli rossi, possibile metafora del suo modo di porsi, ha raccolto in pieno la lezione contemporanea dell'antipolitica, mostrandosi più vicina ai cittadini proprio attraverso l'utilizzo di un linguaggio "di prossimità", mediamente più vicino a quello informale cittadino. Tengo a precisare che il linguaggio da ella adoperato è alquanto pulito, non riportando e non facendo uso di parole "impure" o deprecabili.
Ma servirà a qualcosa? Secondo voi tale linguaggio e tale modo di porsi verso i cittadini può ritorcersi contro colui che lo utilizza? Credo che, pur non vivendo la situazione di Catania e non conoscendo il modus operandi dell'Assessore, non vi sia nulla di sbagliato a rimarcare i propri discorsi facendo leva ed uso del proprio patrimonio linguistico locale, specie se in relazione ai propri cittadini (si presume che il messaggio localizzato sia più comprensibile e maggiormente accettato). E' pur vero che tale modo comunicativo potrebbe contrapporsi a quello più volgare e populistico tipico di movimenti e leghe varie, come ad esempio la Lega Nord e i suoi edulcolorati personaggi (Borghezio, Calderoni e il Bossi dei primordi). Ma voi cosa ne pensate?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

E' siciliana e si vanta giustamente di esserlo. L'accento le conferisce immediatezza, simpatia. Il suo linguaggio e' ricco di contenuti e di chi fermamente crede che la cultura sia la vera liberazione dei popoli ed arrechi ricchezza non solo interiore.
Niente a che vedere con il fanatismo fine e se stesso di leghe varie.
Brava!!
LS

Sui sentieri del bello e dell'arte ha detto...

Certamente non passa inosservato tale aspetto, quello dell'accento, o meglio del riferirsi al proprio pubblico con un codice linguistico dai suoni familiari. Gli altri video, che esulano da un ragionamento di comunicazione politica vera e propria, servono poi a comprendere ancor meglio la caratterizzazione del personaggio pubblico che si fonde con la sua sfera privata. Finzione o realtà, il personaggio crea una certa curiosità e forma di umorismo presso chi riceve il messaggio. almeno per me, questo è stato uno dei primi effetti.

Anonimo ha detto...

Ma certo che non passa inosservato tale aspetto anzi mi sembra volutamente forzato in certi momenti...ma e' irresistibile anche negli altri video!
Sembra un mix di Littizzetto e Sconsolata e Benigni in gonnella provocatoria e fumettistica ma non volgare e coltissima.
Da non perdere Benigni stasera in tv..
LS

paolopappalardo ha detto...

come ti ho scritto sul blog di Uniferpi, l'assessore Grasso è la Wanna Marchi dei buoni propositi. Il populismo giusto oserei dire! Quello che dice è sacrosanto, come lo dice è altrettanto sacrosanto vista l'efficacia della sua comunicazione. Da catanese ti posso dire che è diventata in pochissimo tempo una celebrità, nonostante il suo assessorato sia di norma tra i più silenziosi. Gli unici assessori alla cultura di cui mi ricordo sono Vittorio e Sgarbi e Silvana Grasso!
Io tifo per lei, per la sua causa e per i suoi strumenti di comunicazione, anche se mi chiedo ancora che ci faccia nella giunta Scapagnini!!

Anonimo ha detto...

Hai proprio ragione Paolo. Conoscendo tale giunta mi chiedo perchè sieda fra le sue fila..ma in fondo è ben chiaro che l'importante è fare qualcosa di buono nella vita cittadina. Me lo auguro per voi e mi piacerebbe averla come assessore qui da noi. C'è ne sarebbe bisogno!

Rembering best time of the last summer

Rembering best time of the last summer
Bonifacio- Corsica